Terapia del Dolore - STUDIO MEDICO Gli Archi

Terapia del Dolore

Cos’è la terapia del dolore?

Terapia del dolore
Terapia del dolore

La Terapia del Dolore è una branca della Medicina che utilizza i mezzi messi a disposizione dalla scienza, non solo farmacologici, con l’obiettivo di annullare o ridurre la sensazione del dolore e migliorare quindi la qualità della vita delle persone.

Il dolore non è una malattia, come erroneamente molti pensano, ma è quasi sempre l’espressione di un qualcosa che non va all’interno del nostro organismo. Rappresenta quindi un segnale di una patologia, talvolta silente, che deve essere individuata e curata prima di determinare dei danni irreversibili.

Quali sono le forme di dolore?

Nel caso del dolore acuto (di recente insorgenza), questo segnale, che ha prevalentemente una funzione difensiva in quanto mira a evitare nuovi stimoli sulla parte lesa, orienta spesso verso l’esecuzione di specifiche indagini diagnostiche necessarie a trovarne la causa e quindi la corretta terapia.

Tuttavia spesso il dolore risulta persistente nel tempo, per oltre 6 mesi senza alcun sollievo dalle cure, e particolarmente debilitante, assumendo così la caratteristica di dolore cronico; questo viene considerato una vera e propria malattia in quanto questo tipo di dolore ha come caratteristica l'alterazione di diversi meccanismi del sistema nervoso periferico e centrale che regolano la trasmissione e la percezione della sensazione.

Se tale situazione non viene affrontata in modo precoce ed adeguato si possono determinare danni fisici e psichici permanenti alla persona.

In che cosa consiste la terapia del dolore?

La Terapia del Dolore si occupa del riconoscimento, della valutazione e della cura del dolore cronico.

Qualche volta purtroppo il trattamento del dolore è finalizzato ad alleviare le sofferenze di una patologia arrivata al suo stadio terminale.

Quando si interviene con la terapia del dolore?

È fondamentale intervenire sul dolore cronico prima possibile, affidandosi a professionisti esperti in Terapia del Dolore, poiché il perdurare nel tempo di tale condizione determina problematiche sia locali, attraverso lesioni dei tessuti coinvolti, che sistemiche, a carico di funzioni importanti per l'organismo, come la produzione di alcuni ormoni o neurotrasmettitori che regolano il sonno, l'umore, l'attenzione, l'appetito, e la soglia stessa del dolore, rendendo sempre più complicato il ripristino delle condizioni di normalità.

L'inabilità e immobilità causata dal dolore produce la perdita del tono muscolare e della funzionalità articolare con evoluzione precoce in artrosi.

L'attività fisica è noto come comporti viceversa la produzione di endorfine, sostanze prodotte dal proprio organismo dotate di una attività protettiva antinfiammatoria e antalgica.

Esiste anche uno stretto legame tra dolore e depressione: infatti chi soffre di dolore cronico rischia tre volte di più di ammalarsi di depressione, chi soffre di depressione si ammala tre volte più spesso di dolore cronico. I pazienti che soffrono di dolore e depressione ricorrono con più frequenza alle cure mediche, anche se la patologia non è grave.

Quando viene applicata la terapia del dolore?

Da alcune stime, il dolore cronico colpisce circa il 50% della popolazione nel corso della propria vita.

Le tipologie più diffuse di dolore cronico riguardano:

  • l'artrosi delle piccole e delle grandi articolazioni;
  • tutte le forme di artrite;
  • le malattie reumatiche nelle forme intrarticolari ed extrarticolari;
  • la fibromialgia;
  • le cefalee e l'emicrania;
  • la lombalgia e lombosciatalgia;
  • la cervicobrachialgia
  • le polimialgie;
  • l'osteoporosi;
  • l’infiammazione o le lesioni dei nervi(come la sciatica nell'ernia del disco);
  • le lesioni vascolari e nervose dopo trauma o come complicazione di un intervento chirurgico;
  • le malattie infettive o metaboliche che danneggiano la normale conduzione nervosa (come ad esempio l'herpes e altre infezioni virali, alcolismo, tossine);
  • le patologie autoimmuni;
  • tutte le forme di infiammazione cronica sia sistemica che locale;
  • le patologie tumorali.

Le cure nell'ambito della Terapia del Dolore possono essere praticate solo sotto prescrizione medica.

Come si effettua la terapia del dolore e con quali mezzi?

Una volta riconosciuta la causa scatenante del dolore, esistono diverse possibilità terapeutiche.

Mezzi farmacologici

Terapia del dolore con farmaci
Terapia del dolore con farmaci

Spesso non privi di controindicazioni ed effetti collaterali, soprattutto se usati per lunghi periodi.

I farmaci possono essere somministrati per varie vie: sistemica, locale, intramuscolare, sottocutanea, intrarticolare, peridurale, perinervosa, ecc.

Tra questi quelli di utilizzo più comune sono:

  • FANS (Farmaci Antinfiammatori Non Steroidei) e CORTISONICI: inibiscono la produzione di alcune sostanze chimiche all’interno dell’organismo che producono infiammazione e dolore (le prostaglandine);
  • OPPIOIDI (potenti analgesici derivati dall’oppio): stimolano alcuni recettori che bloccano la trasmissione del dolore verso il Sistema Nervoso Centrale;
  • ANTIDEPRESSIVI e ANTICONVULSIVANTI: si sono rivelati molto utili nella terapia del dolore cronico di tipo neuropatico in quanto agiscono a livello dei mediatori chimici del Sistema Nervoso.
  • ANESTETICI LOCALI: bloccano la trasmissione del dolore attraverso l’inibizione di alcuni canali sulle membrane cellulari (canali del sodio)

Mezzi non farmacologici

Terapia del dolore senza farmaci
Terapia del dolore senza farmaci

Oltre ai farmaci è possibile trattare il dolore con trattamenti meno invasivi, come le terapie fisiche e manuali, sino ad arrivare a tecniche complesse, anche invasive, da attuare in sala operatoria con necessità di ricovero.

Nello specifico è possibile trattare il dolore con:

  • Stimolazione neuro-muscolare attraverso alcuni elettrodi applicati sulla cute è in grado di ridurre o annullare in qualche caso il dolore.
  • Fisiokinesiterapia attiva e passiva: si tratta di trattamenti manuali eseguiti da professionisti specializzati oltre che di esercizi guidati che consentono di ridurre le contratture muscolari e il recupero del movimento articolare, riducendo il dolore.
  • Terapie Fisiche: sfruttano l’effetto biologico di alcuni mezzi fisici presenti in natura come ad esempio il calore, il freddo, le onde elettromagnetiche, le correnti elettriche, le onde sonore e meccaniche, le onde radio, la luce.
  • Inquadramento e sostegno psicologico
  • Terapia chirurgica
  • Ozonoterapia: questo gas, derivato dall’ossigeno e presente in natura, si è dimostrato altamente efficace nella cura della maggior parte delle sindromi infiammatorie dolorose, con il grande vantaggio di essere privo di effetti collaterali tipici dei farmaci.
  • Agopuntura

Quali sono i benefici della terapia del dolore?

Rispetto ad un trattamento farmacologico

I farmaci, benché rappresentino la terapia più diffusa e di semplice utilizzo, nella maggior parte dei casi hanno un'azione solo sintomatica e palliativa sul dolore.

Inoltre molti di questi sono gravati da diversi effetti collaterali e controindicazioni anche importanti, che li rendono spesso inutilizzabili, soprattutto in soggetti che assumono altre terapie per patologie croniche.

Ad esempio gli antinfiammatori cortisonici e quelli non cortisonici, i più usati per combattere l'infiammazione e il dolore, sono spesso lesivi a livello gastrico e a livello degli altri organi.

Questi stessi farmaci, se introdotti nelle cavità articolari, per curare le forme di artrosi (degenerazione della cartilagine articolare), possono nell'immediato migliorare la sintomatologia, ma se utilizzati in modo ripetuto e costante, nel lungo periodo possono danneggiare le strutture peggiorando la situazione di partenza.

Pertanto a volte risulta fondamentale sostituire o affiancare alla classica terapia farmacologica, specifici trattamenti fisici e manuali. Naturalmente, il tipo di approccio che si decide di intraprendere varia in funzione della tipologia di dolore cronico che deve essere trattato.

Un rimedio naturale

In Terapia del Dolore l'Ossigeno Ozono Terapia si è dimostrata particolarmente efficace, sicura e priva di effetti collaterali. Tale terapia, disponibile nel nostro Centro, consiste nell'utilizzo di una miscela gassosa ossigeno-ozono per combattere l'infiammazione e il dolore in tutte le sue sedi e manifestazioni.

Per la sua sicurezza ed efficacia è particolarmente indicata:

  • in soggetti che non possono assumere alcuni farmaci antalgici e antinfiammatori
  • in soggetti che già assumono molti farmaci
  • di supporto ad alcune terapie come quelle antitumorali, per renderle più tollerate
  • di supporto alla terapia antibiotica nelle infezioni multiresistenti
  • nella patologia degenerativa delle articolazioni in quanto non crea ulteriori danni

Ottenuta la riduzione del dolore la persona può riprendere una vita attiva. L’attività fisica e l’esercizio terapeutico hanno messo in evidenza una ulteriore e stabile riduzione della sintomatologia dolorosa, un miglioramento della qualità della vita, nonché la guarigione dei danni posturali secondari.

A chi rivolgersi per iniziare la terapia del dolore?

Prima di tutto bisogna ricorrere al proprio medico curante il quale potrà prescrivere le prime cure, valutare eventualmente l’esecuzione di esami specifici, e quindi indirizzare verso medici specialisti in terapia del dolore, che hanno una competenza specifica nell’affrontare le problematiche connesse al dolore cronico.

STUDIO MEDICO Gli Archi mette a disposizione il proprio Ambulatorio di Terapia del Dolore, gestito da Medici Specialisti, dove attraverso il riconoscimento dei meccanismi che producono il dolore cronico e quindi delle cause che lo determinano, è possibile scegliere le terapie più adeguate, fornendo un’assistenza continua all’utente.

Vuoi maggiori informazioni sulla Terapia del Dolore?

Non attendere oltre e contattaci subito per scoprire tutti i benefici di questa terapia.

Terapia del dolore

Richiedi un appuntamento

Richiedi ulteriori informazioni e prenota la tua prima seduta previa una valutazione medica iniziale.

Cosa facciamo con i tuoi dati? Privacy Policy - Cookie Policy