Terapie manuali per il trattamento del dolore - STUDIO MEDICO Gli Archi

Terapie manuali per il trattamento del dolore

Terapie manuali copertina
La Terapia Manuale è una specializzazione della fisioterapia per la cura delle disfunzioni neuro-muscolo-scheletriche che utilizza approcci di trattamento altamente specifici, coadiuvante alla terapia del dolore. Adatta a qualunque fascia d'età e priva di rischi per la salute, purché sia eseguita da un terapista specializzato dopo una corretta valutazione funzionale. Scopri il nostro protocollo specifico di terapia manuale.

Che cos’è la terapia manuale?

La Terapia Manuale è una delle diverse metodologie applicate nell’ambito della Fisioterapia che consiste in una valutazione iniziale per il riconoscimento delle disfunzioni neuro-muscolo-scheletriche e in un successivo trattamento specifico delle eventuali alterazioni riscontrate.

Tale trattamento avviene attraverso tecniche di manipolazione, spesso combinate all’utilizzo di apparecchiature elettromedicali ed esercizi terapeutici, in cui il Fisioterapista usa le proprie mani allo scopo di ripristinare l’omeostasi dei tessuti ed i normali processi fisiologici di questi ultimi.

In questo modo i processi di eliminazione dell’infiammazione locale sono favoriti, il dolore si attenua e viene ripristinata la corretta mobilità muscolare ed articolare.

Tali interventi di tipo passivo implicano una certa variabilità delle tecniche utilizzate con applicazione di forze di intensità e direzione diversa; proprio per questo motivo l’approccio terapeutico manipolativo, basato su concetti anatomici e funzionali oltre che sull’evidenza scientifica, può essere svolto solo da Professionisti qualificati e certificati in questo campo.

Le origini della terapia manuale

Le origini della terapia manuale
Le origini della terapia manuale

L’utilizzo delle tecniche manuali, in ambito terapeutico, è conosciuto già nell’antichità a partire da Ippocrate, ma è nell’epoca moderna che prende piede, con l’istituzione di varie figure professionali quali il Fisioterapista, l’Osteopata e il Chiropratico.

In campo osteopatico, Andrew Taylor Still e i suoi collaboratori formularono quello che viene chiamato “Trattamento Osteopatico Manipolativo” e fondarono la prima scuola di osteopatia nel 1892.

In ambito fisioterapico, tra i più famosi, apprezziamo i lavori di Cyriax, Maitland, Kaltenborn-Evjenth, Mulligan, Butler e Shacklock, che dimostrano come la terapia manuale, per quanto possa avere metodi di valutazione e approcci differenti sia accomunata negli obiettivi, e al fine di portare all’eccellenza questo settore viene creata nel 1974 l’International Federation of Ortopaedic Manipulative Terapists (I.N.F.O.M.P.T.) che racchiude i principali esponenti della Terapia Manuale e che dal 1978 entra a far parte della WCPT, la Federazione Mondiale dei Fisioterapisti, di cui l’Italia ne è diventato Paese Membro nel 2004.

Nel tempo la Fisioterapia moderna ha notevolmente accresciuto i suoi campi d’azione anche attraverso un notevole miglioramento delle tecniche utilizzate tra cui soprattutto quelle manuali.

Come si svolge una seduta di terapia manuale?

Seduta di terapia manuale
Seduta di terapia manuale

Il Fisioterapista per eseguire una terapia efficace non può astenersi da una completa raccolta anamnestica generale della persona, riferita al suo problema attuale ma anche alle attività della vita quotidiana ed a eventuali limitazioni.

Possono essere utili al fine del trattamento, la visione di esami diagnostici quali: radiografie, risonanze, ecografie, tomografie assiali computerizzate, ecc.

Successivamente all’anamnesi il Terapista svolge un’attenta analisi posturale sia statica che dinamica, esegue alcuni test e movimenti attivi e passivi volti ad individuare eventuali la sede delle alterazioni biomeccaniche, che a volte può non coincidere con la sede elettiva del dolore.

In base a quanto riscontrato dalla valutazione funzionale iniziale, verranno utilizzate le tecniche manuali più adatte alla risoluzione del problema.

In qualche caso può essere utile al Fisioterapista testare il trattamento manuale per qualche minuto per valutarne la risposta al dolore e stabilire il programma definitivo.

Infine saranno verificati costantemente i progressi ottenuti, accertandosi di aver usato la tecnica più efficace, e per consolidare i risultati ottenuti verranno assegnati alla persona alcuni esercizi di mobilizzazione e/o rinforzo, di cui alcuni potranno essere eseguiti autonomamente al proprio domicilio.

Esistono diversi metodi di trattamento?

La Terapia Manuale è tanto più efficace quanto più il Professionista è in grado di identificare la causa dell’insorgenza del problema. A seconda del distretto corporeo trattato e della tipologia della tecnica utilizzata si può distinguere in:

  • Terapia Miofasciale, ovvero relativa al trattamento delle fasce muscolari, quelle strutture che consentono lo scorrimento dei muscoli tra di loro e particolarmente innervate, quindi spesso origine del dolore;
  • Terapia Manuale Osteopatia che riguarda il trattamento delle disfunzioni muscolo scheletriche in generale, attraverso la rimozione degli “impedimenti” alle vie di comunicazione all’interno del corpo e lo stimolo dei fenomeni di autoregolazione fisiologica che servono per la guarigione. Questa mira a ristabilire l’armonia della struttura scheletrica di sostegno al fine di permettere all’organismo di poter trovare un proprio equilibrio ed un proprio benessere;
  • Massoterapia per migliorare la microcircolazione, favorire il rilassamento muscolare, alleviare il dolore attraverso lo stimolo del sistema nervoso, rendere i tessuti più elastici e migliorare le aderenze, le fibrosi e le cicatrici.

Perché curare il dolore con la terapia manuale?

Lo squilibrio del Sistema Muscolo Scheletrico è spesso alla base del dolore. Movimenti ripetuti, posture scorrette, sovraccarichi di vario tipo, portano nel tempo ad una condizione di sviluppo di un processo infiammatorio e di conseguenza alla presenza di dolore. A sua volta la cronicizzazione del dolore si oppone al ripristino della situazione di normalità del Sistema Muscolo Scheletrico aumentando l’alterazione della postura e lo sviluppo di nuovi sintomi.

La Terapia Manuale interviene sull’organismo attraverso effetti neurofisiologici, neuropisicologici e biomeccanici.

Effetto neurofisiologico
Effetto neurofisiologico

Effetto neurofisiologico

Il primo effetto interviene per alleviare la sintomatologia algica e ottimizzare al meglio le capacità funzionali del paziente.

Attraverso un adeguato trattamento si ottiene una riduzione della sensibilità al dolore locale ma anche un’azione sul Sistema Nervoso Simpatico e Parasimpatico che regolano reazioni quali la microcircolazione, il riassorbimento dei liquidi, la regolazione della temperatura, la sudorazione ed in genere l’inibizione della produzione di sostanze chimiche pro infiammatorie.

Effetto neuropsicologico
Effetto neuropsicologico

Effetto neuropsicologico

Il secondo effetto interviene a seguito della riduzione dei sintomi, con un’azione a cascata determina un miglioramento dello stato psichico ed emotivo del soggetto.

Il miglioramento dello stato psichico a sua volta, attraverso la produzione di endorfine, riduce il dolore e porta al miglioramento dello stato dell’umore.

Effetti biomeccanici
Effetti biomeccanici

Effetto biomeccanico

L’ultimo effetto è riferito al miglioramento dei movimenti e alla ripresa della funzionalità di un distretto corporeo o di una articolazione.

La terapia manuale in sintesi porta quindi ai seguenti benefici:

  • beneficio immediato sul dolore
  • riduzione dell’infiammazione
  • stimolo del sistema nervoso simpatico e parasimpatico
  • possibilità di prevenire un intervento chirurgico
  • recupero della mobilità e delle funzionalità

Quindi curare il dolore, attraverso la Terapia Manuale, priva di rischi per la salute, se riposta nelle mani di personale esperto e qualificato, si può affermare che è condizione indispensabile per portare al completo recupero dello stato di benessere.

Quando è indicata la terapia manuale?

Alterazioni funzionali del rachide

  • Emicrania Cervicalgia (locale o con irradiazione)
  • Dorsalgia (locale o con irradiazione)
  • Alterazione cingolo scapolare
  • Lombalgia (locale o con irradiazione)
  • Alterazioni sacroiliaca e bacino

Alterazioni funzionali arti

  • Riduzione di mobilità articolare
  • Disfunzioni biomeccaniche
  • Dolori

Post trauma

  • Colpo di frusta
  • Cadute
  • Distorsioni

Post interventi chirurgici

  • Ripristino della mobilità fisiologica
  • Mobilizzazione cicatriziale

Gravidanza e Post Partum

  • Trattamento in gravidanza per favorire una corretta mobilità del bacino, delle anche, della lombare e una corretta tensione del pavimento pelvico durante il parto.
  • Favorire il drenaggio.
  • Ripristino della fisiologia post partum e correzione di posture con il neonato.

Ambito Sportivo

  • Prevenzione degli infortuni
  • Ottimizzazione della performance
  • Recupero post infortunio

Altro

  • Alterazioni ATM (Articolazione Temporo-Mandibolare)
  • Alterazioni della postura
  • Patologie articolari e reumatiche

Chiunque può sottoporsi alla terapia manuale?

La Terapia Manuale è adatta in qualunque fascia d’età, soprattutto in ambito preventivo, per correggere le disfunzioni prima che si accentuino e diventino sintomatiche.

Esistono alcune situazioni di cui bisogna informare il Professionista prima del trattamento in quanto potrebbero rappresentare un fattore di rischio per il trattamento stesso, ed in particolare: le neoplasie, la cauda equina, le fratture e lesioni tendinee, i disturbi gravi della sfera psichica, l’osteoporosi, i danni neurologici, l’uso prolungato di farmaci cortisonici, le terapie con anticoagulanti.

La Terapia Manuale è relativamente sicura purché eseguita da un professionista sanitario addestrato e autorizzato. Gli effetti indesiderati più comuni sono generalmente minori e includono la sensazione di lieve dolore o stanchezza temporanea.

Il numero di sedute a cui sottoporsi è estremamente variabile, mediamente, a seconda della patologia, si può prevedere dalle 2 alle 8 sedute.

Perché scegliere la terapia manuale?

La terapia manuale è basata su evidenze scientifiche e promuove la guarigione della persona in modo del tutto naturale, agendo non solo sui sintomi ma soprattutto sulle cause che hanno determinato questo stato.

Inoltre un efficace trattamento manuale evita che il problema si riproponga o vada incontro a ad eventuali complicazioni o cronicizzazione.

La Terapia Manuale può essere abbinata alle Terapie Fisiche, utilizzate sempre in ambito Fisioterapico, quali il Laser, la Tecar o le Onde d’Urto o a Terapie Infiltrative quali l’Ossigeno Ozono Terapia (link ozonoterapia) per accelerare i processi di guarigione.

Affidati a dei terapisti specializzati

Per effettuare un trattamento di Terapia Manuale è bene affidarsi ad un Centro Medico con terapisti specializzati nel campo, che siano Fisioterapisti o Osteopati.

In particolare presso STUDIO MEDICO Gli Archi, troverai non solo un gruppo di Terapisti Specializzati, ma anche un’equipe medica di alta professionalità e di supporto per ogni esigenza.

Inoltre l’utilizzo di protocolli specifici e di apparecchiature elettromedicali di ultima generazione, garantiscono l’efficacia delle cure.

Scopri i nostri servizi

Il nostro team di terapisti specializzati, fisioterapisti e osteopati, e la nostra equipe medica composta dal Medico Fisiatra, il Medico Ortopedico e il Medico Terapista del Dolore, sarà a tua completa disposizione.

Team Studio Medico Gli Archi

Richiedi un appuntamento

Per accedere al trattamento di terapia manuale è necessaria una valutazione medica specifica. Prenota ora una visita dal nostro specialista!

Cosa facciamo con i tuoi dati? Privacy Policy - Cookie Policy